IL DERBY

Sabato 25 Novembre a Meduno è andato in scena il sentitissimo derby tra la Valmeduna e gli Amatori Tramonti, partita che ha decisamente rispettato le attese della vigilia regalando un pirotecnico 3 a 3 al numeroso pubblico presente.

Prima del calcio di inizio le squadre hanno voluto ricordare l’amico Andrea Pradolin tragicamente scomparso in settimana con un toccante minuto di rispettoso silenzio.

Pronti via ed è la Valmeduna a rendersi subito pericolosa, creando diversi grattacapi alla difesa ospite, che nulla può sul gran tiro da fuori area del solito Fantin, che fa scatenare l’entusiasmo sugli spalti.

Sembra poter essere il preludio per un gran pomeriggio di festa, ma come spesso nel calcio succede, il goal ravviva il Tramonti che con un Cristian Crovatto in giornata di grazia si riporta subito in parità.

La Valmeduna rallenta notevolmente la manovra, facilitando però così il gioco degli amatori Tramonti che con una punizione magistrale calciata da bomber Sandro Gambon si portano addirittura in vantaggio.

Un primo tempo spettacolare, ricco di capovolgimenti di fronte, ed è  proprio su uno di questi ultimi che Fantin gonfia per l’ennesima volta la rete portando il risultato di nuovo in parità.

L’ultima emozione del primo tempo però la regala ancora Gambon, che raggiunge Fantin nella personale sfida a distanza; la rete anche questa volta nasce da un calcio di punizione da posizione defilita.

Il secondo tempo si gioca praticamente ad una porta sola, con la Valmeduna che cerca in tutti i modi di raggiungere il pari ed il Tramonti pronto a ripartire in contropiede.

La porta sembra stregata per i gialloblù fino a quando nei minuti di recupero in una concitata azione d’attacco  è Valvassori ad intercettare un cross di Federico e ad insaccare la palla in rete per il definitivo 3 a 3.

Risultato giusto e partita che ha regalato bellissime emozioni a tutti i presenti, conclusasi con una festa finale al chiosco dove entrambe le squadre hanno reso speciale un terzo tempo durato fino a tarda notte.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *